WhatsApp: dal 7 dicembre si rischia la denuncia

WhatsApp ha introdotto un importante modifica alle condizioni d’uso della piattaforma. Ecco perché.

Chiariamo subito che non si tratta affatto della solita bufala che riguarda Whatsapp. Nemmeno della classica catena di Sant’Antonio, ma di una modifica ufficiale introdotta da Facebook, proprietaria di Whatsapp.

In sostanza, la società ha deciso di stringere la corda in fatto di comportamenti illeciti da parte degli utenti. Quindi, se un utente che utilizza WhatsApp ha comportamenti che violano le regole, la società potrebbe potrebbe chiudere l’account. Oltre a cancellare le chat, senza possibilità di recuperarle. E fare una denuncia alle autorità competenti. 

All’origine di tutto questo ci sono anni di continui abusi da parte di alcuni utenti che creano catene di Sant’Antonio o spam contro altri utenti.

Ecco che Whatsapp ha recentemente cambiato i termini di utilizzo, rafforzando il controllo atto a evitare comportamenti non idonei e abusi da parte di utenti in tutto il mondo. “Questa sfida – si legge sulle pagine di aiuto della piattaforma di messaggistica di proprietà di Facebook – richiede un approccio olistico e WhatsApp si impegna a utilizzare le risorse a sua disposizione, comprese azioni legali, per impedire abusi che violano i nostri Termini di servizio”.

Chi rischia la denuncia

Ovviamente la cosa non riguarda chi utilizza l’applicazione per scambiare chat e messaggi vocali con i propri amici. Infatti, da qualche anno WhatsApp è impegnata a contrastare alcuni utenti (che, spesso, hanno dietro di sé società) che utilizzano la piattaforma per inviare messaggi in maniera automatica e massiva. In pratica, si tratta di un vero giro di vite contro lo spam massivo e indiscriminato.

Per questo motivo, dal 7 dicembre 2019, WhatsApp intraprenderà azioni legali contro chi commette o chi aiuta altri a violare i Termini di servizio. Quindi, a chi verrà trovato a inviare messaggi in maniera massiva WhatsApp si riserva la possibilità di denuncia, con tutte le conseguenze del caso.

WhatsApp: dal 7 dicembre si rischia la denuncia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui