Vernee M8 Pro: lo smartphone che non vuole essere secondo

Chi ha detto che gli smartphone Android di qualità debbano essere solamente Samsung? Questo Vernee M8 Pro ci ha stupiti positivamente

Se vuoi in sintesi sapere come potremmo definire questo Vernee M8 Pro, potremmo dirti che non gli piace essere secondo a nessuno. Si tratta di uno smartphone potente e anche versatile, con specifiche tecniche niente male, ad un prezzo parecchio interessante. Passiamo ai dettagli, per capire cosa ci è piaciuto e cosa no.

Hardware e connettività

Per quanto riguarda la parte tecnica di Vernee M8 Pro, ci ha stupiti perché non è davvero niente male. Tanto da risultare versatile in ogni situazione durante il giorno, dalla navigazione Internet al gaming  alla riproduzione di contenuti multimediali.

Ha uno schermo da 6,2 pollici, con risoluzione FullHD+ (1080 x 2246 pixel) provvisto di un notch un pò troppo in evidenza. Buona la luminosità massima e anche gli angoli di visione che non alterano i colori. Anche se il cofano non ci piace perchè si tratta di una scocca in plastica, è provvisto di un SoC MediaTek Helio P60, con CPU octa core a 2 GHZ e GPU ARM Mali-G72 MP3. La GPU ha mostrato qualche limite solo nei giochi più complessi, però va detto che questo smartphone non nasce come modello da gaming. Inoltre, 6 GB di RAM  e 64 GB di memoria interna, espandibile con microSD fino a 128 GB.

Ha superato il test anche la connettività WiFi. Invece, stranamente abbiamo notato qualche problema nella ricezione della rete in 4G, in zone della città e provincia in cui altri telefoni della stessa fascia non hanno mai dato problemi. Invece, è risultata standard la connettività Bluetooth, come GPS e GLONASS.

Vernee M8 Pro: multimedia e fotocamera

Come detto, il display da 6,2 pollici ha una luminosità massima elevata, angoli di visione discreti. Un piccolo difetto è che, inclinando lo smartphone, i bianchi virano leggermente verso il giallo. Come molti altri smartphone cinesi, anche Vernee M8 Pro non è un campione di design. Tuttavia, ha forme compatte e la cover posteriore in plastica che è risultata resistente ai graffi e all’usura.

Invece, il punto debole è dato dal comparto multimediale. Già la capsula auricolare gracchia anche a volume medio, per non parlare dello speaker inferiore che distorce molto al volume massimo.

Tuttavia, il suono resta piatto, senza mordente e la cosa si nota quando si decide di guardare un video o un film.

Riprende punti con la parte fotografica, ma non bisogna dimenticare di che fascia di prezzo si parla. Di giorno le fotografie sono di buona qualità, non eccelsa, ma accettabile. Buona anche la messa a fuoco. Come altri telefoni in questa fascia di prezzo, i problemi si vedono nelle fotografie scattate di notte

Di notte ritroviamo i problemi tipici di questa fascia di prezzo, con i dettagli che tendono a confondersi a causa di un elevato livello di rumore. Nella media è la fotocamera frontale.

Batteria e autonomia

Argomento interessante è la batteria da 4.100 che troviamo nel Vernee M8 Pro. Garantisce senza alcun problema due giorni di autonomia, con un utilizzo medio. Ad ogni modo, si possono raggiungere le 6-7 ore di schermo acceso, che diventano 8-9 con un uso intenso.

Il Vernee M8 Pro ha la ricarica cablata di tipo rapido a 18W che permette di completare in poco più di un’ora una ricarica completa, con il connettore USB Type-C. attenzione, perché ha anche la ricarica wireless fino a una potenza massima di 10W.

Software

Come era intuibile, si tratta di uno smartphone Android. Il software di Vernee M8 Pro è Android 8.1, senza eccessive personalizzazioni, con un Launcher stringato al minimo.

E’ presente la funzione Game Mode che permette di disabilitare le telefonate e i messaggi quando si decide di giocare, per permettere all’utente un’esperienza immersa davvero felice. L’interfaccia è sempre fluida, non ci sono impuntanti né rallentamenti evidenti. È possibile lanciare Google Assistant con una pressione prolungata del tasto Home, senza nessuna scorciatoia o una gesture dedicata.

Per fortuna c’è una funzione che permette di nascondere il notch via software, anche se i bordi superiori non vengono arrotondati. Davvero incomprensibile e anche fastidiosa è l’assenza delle icone di notifica, perchè in questo modo l’utente deve regolarmente andare a verificare se sono presenti messaggi in arrivo o notifiche varie.

Vernee M8 Pro: valutazione finale e prezzo

Questo Vernee M8 Pro non è il classico smartphone cinese economico, ma offre qualcosa in più. Anche se ha alcuni difetti evidenti, in cima ai quali mettiamo l’assenza delle notifiche. Si trova in vendita su Amazon a circa 205€, al link riportato di seguito.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui