Samsung Galaxy A53 5G: resta una conferma senza sorprese

Samsung Galaxy A53 5G: resta una conferma senza sorprese

Nel complesso, resta un prodotto di fascia media con molte funzioni interessanti e un prezzo adeguato.

Se provassimo a pensare a come realizzare un telefono di fascia media, probabilmente risponderemmo tutti che faremmo a meno di un processore costruito in casa, toglieremmo il caricabatterie dalla confezione e lavoreremmo su ottimizzazione e batteria. Con questa ricetta, la torta è proprio quella che corrisponde a questo Samsung Galaxy A53 5G.

A ben guardare, Samsung non ha toccato il design. Infatti, le fotocamere e il display sono tutti invariati rispetto al modello dell’anno scorso (Samsung A52s).

Il processore, appunto, è stato cambiato: addio ad uno Snapdragon di Qualcomm per lasciare posto a un nuovo chipset Exynos. E addio anche al caricatore, la stessa strada che ha segnato Apple. Concentriamoci, quindi, sul resto.

LA NOSTRA RECENSIONE DI SAMSUNG GALAXY A53 5G

Cosa ci è piaciuto

  • Autonomia molto buona;
  • Aggiornamenti del sistema operativo garantiti per quattro anni;
  • Aggiornamenti della sicurezza garantiti per cinque anni;
  • Display tra i migliori della fascia media;

Cosa non ci è piaciuto

  • Caricatore non incluso;
  • Ancora troppe app Samsung;
  • Fotocamere con saturazione eccessiva;

Confezione

Nessuna sorpresa nella confezione di questo Samsung Galaxy A53 5G, come il politically correct di altre aziende. Anche qui non c’è più il caricatore, solo lo smartphone e un cavo USB-C. Almeno una pellicola per lo schermo non sarebbe un’idea sgradevole.

Questo nuovo Samsung A53 5G ha a bordo la personalizzazione One UI 4.1 basata su Android 12, che mi è piaciuta di più rispetto alla One UI 3.0 perchè è un pò più ordinata, ma resta un’opinione soggettiva. Tuttavia, non bisogna dimenticare che si tratta di un dispositivo Samsung e l’azienda vuole che tu sfrutti ogni suo aspetto, come il suo Galaxy Store, l’assistente virtuale e le troppe app pre-scaricate.

Samsung AA53 ha un display Super Amoled da 6,5 pollici con frequenza di aggiornamento di 120 Hz, con contrasto ricco e animazioni fluide, anche merito del processore Exynos, dimenticando sia Snapdragon che MediaTek. L’A53 5G resta il primo smartphone Samsung al mondo a utilizzare il processore Exynos 1280, con ben 6 GB di RAM.

Rispetto ai precedenti A52 e 52s, questo A53 ha una velocità maggiore, come sarebbe lecito attendersi. Per la verità abbiamo trovato qualche lieve ritardo nell’apertura di qualche applicazione, ma restiamo fiduciosi che un prossimo aggiornamento migliori la situazione.

Ad ogni modo, Samsung A53 5G arriva con 128 Gb di spazio di archiviazione per tutti, senza altre scelte e resta una buona quantità per questa fascia di prezzo. Inoltre, se dovessi esaurire lo spazio tra qualche anno, c’è uno slot microSD per lo spazio di archiviazione aggiuntivo.

Display e design

Samsung A53 5G è dotato di uno schermo Super Amoled da 6,5 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e una risoluzione di 1080p. Forse a picco sotto il sole è sembrato anche troppo luminoso, ma in tutte le altre situazioni resta un display ricco e la frequenza di aggiornamento rapida a 120 Hz mantiene inalterato il risultato. Senza mezzi termini, ti sfido a trovare uno smartphone nella stessa fascia di prezzo con un display migliore di questo.

Samsung Galaxy A53 5G: resta una conferma senza sorprese

Resta lo scanner di impronte digitali sotto al display per lo sblocco biometrico e, secondo Samsung, è lo stesso messo a bordo del A 53 5G. Sarà, comunque con A52 5G dovevo inserire l’impronta una seconda volta, mentre con questo A53 lo sblocco è più veloce e immediato, quindi presumo che sia stato migliorato il software per lo sblocco.

Ricordo ancora, con rabbia, lo sblocco facciale presente su iPhone 13, dove pure la mascherina ha complicato le cose e dover inserire ogni cinque secondi il codice di sblocco è quasi una maledizione.

Non dimentichiamo che l’A53 5G è certificato per la resistenza alla polvere e all’acqua IP67. Quindi, l’A53 5G resiste a schizzi, sversamento di liquidi e immersione in acqua. Se consideriamo che basta una pozzanghera di acqua per far passare a migliore vita uno smartphone non certificato, capisci che si tratta di una certificazione che, in certe situazioni, ha la sua importanza.

Passando alle misure, A53 misura 159,9 x 75,1 x 8,1 mm e ha un peso di 189 grammi.

Connettività

a bordo ha l’always-on display, 5G, LTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4G+5GHz), Bluetooth 5.1, NFC, Android Auto, Samsung Pay, Google Pay.

Funzionalità

Piuttosto, un aspetto che continua a non piacermi è la sovrabbondanza di applicazioni pre-caricate. Certo, puoi scegliere di disattivarle, tuttavia non ho mai capito perchè questo mix confusionario tra mondo Android e mondo Samsung. Tuttavia, avrai un app store in più e un assistente vocale extra sul tuo telefono, che tu lo voglia o meno. Che io detesti Bixby è cosa risaputa, credo lo sappia anche lui ormai.

Fra le app pre-installate troviamo Smart Switch, Smart Things, Registratore vocale, Archivio, il browser, Samsung Health, Galaxy Wearable e Bixby. Non mancano le app di Google (Maps, Gmail, Drive, etc.) e alcune applicazioni di Microsoft come Outlook, Linkedin, OneDrive e Office Mobile.

E’ dotato di chip NFC, utile per i pagamenti digitali, quindi trovi anche Samsung Pay. Però, puoi scegliere di utilizzare Google Pay che puoi scaricare dal Play Store.

Ad essere onesti, Samsung ha iniziato a fare una piccola pulizia da One UI 3.0, ad esempio ha rimosso gli annunci nella parte superiore dell’app meteo. In ogni modo, ricorda che puoi nascondere tutte le app Samsung che non utilizzi in una cartella e non è nemmeno indispensabile creare un account Samsung.

Audio

L’audio è di tipo stereo, con lo speaker principale inferiore. Manca invece, rispetto ai precedente Galaxy A52, il foro per le cuffie da 3,5 mm. Chi però pre-ordina lo smartphone sullo store ufficiale riceverà in omaggio le Samsung Galaxy Buds Live a 529,90€.

Autonomia

Probabilmente stavi aspettando il paragrafo dedicato alla batteria, vero? Ecco, rispetto all’A52 in questo nuovo modello troviamo un salto di batteria, perchè si passa da una batteria di 4.500 mAh a una di 5.000 mAh. Supporta anche la ricarica rapida a 25W. Secondo Samsung si arriverà tranquillamente ai due giorni interi di autonomia, ma non è esattamente così la storia. 

Utilizzandolo per video e fotografie, sotto rete 5G si supera senza problemi la prima giornata e si arriva al pomeriggio della seconda, ma non si può andare a due giorni completi. Poi, per carità, questa dell’autonomia è sempre un aspetto soggettivo, perchè ognuno utilizza il dispositivo come preferisce, ma nel complesso non dovrebbe essere possibile raggiungere i due giorni interi di autonomia.

Foto e video

Galaxy A53 5G prende di pari passo la sezione fotocamere del modello precedente, quindi è provvisto di una fotocamera anteriore da 32 megapixel (f/2.2 e 0,8µm), e 4 sensori fotografici sul retro composti da:

  • 64 MP, f/1.8, 26mm (wide), 1/1.7″, 0.8µm, PDAF, OIS;
  • 12 MP, f/2.2, 123˚ (ultrawide), 1.12µm;
  • 5 MP, f/2.4, (macro);
  • 5 MP, f/2.4, (profondità).

Ha la stabilizzazione ottica, che mica tanti altri dispositivi di fascia media hanno. La sezione fotocamere è un pò troppo sporgente sul retro, caratteristica che io non apprezzo in nessun modello.

Nel complesso, questo A53 produce fotografie di buona qualità in condizioni di luce intensa, con colori intensi e saturi. La fotocamera principale resiste in condizioni di scarsa illuminazione, con una modalità notturna che mette in risalto una buona quantità di dettagli a condizione che il soggetto non si muova molto. Anche le fotografie in modalità Ritratto sono buone, specialmente in condizioni di molta luce, ma mai come quelle che puoi fare sul Galaxy S22. Manca anche un teleobiettivo che avrebbe potuto migliorato un pò le cose.

La registrazione video raggiunge il massimo a 4K / 30p, con opzioni 30p e 60p con risoluzione 1080. I video clip risultano stabili in ogni occasione. Forse, solamente l’autofocus in condizioni di scarsa illuminazione sembra un pò in imbarazzo. È disponibile una stabilizzazione aggiuntiva a 1080 / 30p, ma è più adatta per una luce esterna intensa. In condizioni di luce moderata o addirittura scarsa, la stabilizzazione aggiuntiva produce video un pò troppo scuri.

Nel complesso, fa un lavoro adeguato alla fascia di prezzo, però non aspettarti di fare fotografie nitide e stabili in ogni situazione come sul Galaxy S22, giusto per essere chiari.

Prezzi

Samsung A53 %g è in vendita a 469,90€ sullo store Samsung. Oppure al momento le offerte sono:

Samsung A53 5G: valutazione

A ben vedere, il Samsung Galaxy A53 5G è una scelta giusta se desideri spendere meno di € 500 per un telefono Android di fascia media ed esteticamente lontano dai classici padelloni. Se tu dovessi domandarmi un’alternativa ti consiglierei il Google Pixel 5A, ma dovresti confrontarti con aggiornamenti più brevi, una fotocamera migliore e un software migliore senza tutte le app Samsung. Il difetto più grande di questo modello è il prezzo un pò troppo alto, 469€ sono troppi, pur apprezzando l’ecosistema, la luminosità del display e la garanzia del marchio.

Samsung offre molti telefoni economici della serie A e sono tra le migliori opzioni nelle rispettive fasce di prezzo. Qui ci sono certamente delle lacune, ma sarebbe sbagliato volere il meglio come se fosse da fascia alta. Finché ci sarà sul mercato il modello A52s, sarebbe meno dispendioso e più sensato puntare su quello, a meno che tu non voglia l’ultimo modello e ricevere un anno di aggiornamenti in più.

Fotografie di Luca Mattei / WhatsTech

♥ Continua a seguirci su Telegram, Google News, YouTube, TikTok, FlipboardTwitter o Instagram. Facci sapere le tue opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli◊.

Fonte

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui