OnePlus 12R: insoddisfatti della memoria UFS 3.1? C’è il rimborso

OnePlus 12R: insoddisfatti della memoria UFS 3.1? C'è il rimborso

Il cammino del nuovo modello OnePlus 12R incontra le prime noie per problemi tecnici

OnePlus è un marchio apprezzato da molti utenti, che è riuscito a farsi strada sul mercato superando concorrenti ben più noti e accreditati. Purtroppo, però, il brand in questione ogni tanto inciampa, come capitato ad esempio con i casi di esplosione della batteria di alcuni OnePlus Nord 2. Stavolta nessun errore che fa “boom”, ma dovuto più che altro ad una serie di problematiche tecniche e soprattutto in sede di comunicazione delle caratteristiche dello smartphone.

Si fa riferimento nello specifico alla memoria del OnePlus 12R da 256 GB, ovvero una UFS 3.1 e non la Trinity Engine USF 4 inizialmente pubblicizzata. Il COO di OnePlus Kinder Liu, per provare a rimediare, ha scelto di scusarsi pubblicamente, di spiegare cosa accaduto e di aprire al rimborso per gli utenti insoddisfatti da questo “downgrade” sulla carta. Vediamo di approfondire il tema.

Il Trinity Engine del OnePlus 12R è un UFS 3.1

Come anticipato, e come scoperto da molti utenti al momento dell’acquisto, la memoria di archiviazione del nuovo OnePlus 12R è un UFS 3.1, e non un UFS 4.0 (ovvero la medesima del OnePlus 11). Kinder Liu si è scusato pubblicamente ammettendo l’errore: da un lato è vero che il nuovo OnePlus integra un algoritmo software di nuova generazione battezzato “Trinity Engine”, ma dall’altro lavora su una memoria UFS “classica” da 3.1.

Non saranno presenti delle versioni speciali da 256 GB con l’UFS 4.0, ma Liu ha comunque sottolineato che il nuovo software riesce ugualmente a potenziare le prestazioni del telefono e la gestione della memoria di archiviazione. Non a caso, Liu ha deciso di concedere la possibilità agli acquirenti del OnePlus 12R da 256 GB di chiedere e di ottenere il rimborso, se si ritiene che tale opzione possa essere meno potente di quanto annunciato per errore.

Leggi anche questo articolo sui migliori accessori per OnePlus 8.

OnePlus 12R: insoddisfatti della memoria UFS 3.1? C'è il rimborso

Sì al rimborso, ma Liu è fiducioso

OnePlus accetterà ogni richiesta di rimborso per il pre-order, ma Liu ha comunque dichiarato di non temere dei particolari contraccolpi. L’azienda è infatti cosciente di aver rilasciato sul mercato uno smartphone di fascia medio-alta dotato di ottime potenzialità e capacità tecniche. Liu è convinto che gli utenti “adoreranno l’OnePlus 12R quando lo proveranno”, pur approfittandone per scusarsi ancora una volta per l’errore commesso dall’azienda.

Le dichiarazioni di Kinder Liu sono in ogni caso molto apprezzabili. Dimostrano, infatti, che OnePlus è un’azienda attenta alla propria community e ai propri utenti, e che non ha paura di ammettere in pubblico i propri sbagli. Al di là dell’utilizzo dell’UFS 3.1, difatti, il nuovo algoritmo Trinity Engine ha la capacità di velocizzare l’accesso alla memoria interna del telefono, fornendo così delle prestazioni in linea con il prezzo del dispositivo.

In definitiva, gli utenti che hanno preordinato l’OnePlus 12R potranno recedere dall’acquisto entro il 16 marzo 2024. C’è dunque abbastanza tempo per valutare se confermare questa scelta, oppure se virare sulla versione più economica, ovvero quella da 128 GB.

Continua a seguirci su Telegram, Google News, YouTube, TikTok, FlipboardTwitter , MastodonInstagramPagina Facebook e canale WhatsApp.

Articolo precedenteAndroid: come cancellare quello che vedi nel browser
Articolo successivoArriva il primo aggiornamento per la serie Samsung Galaxy S24
Appassionato di tecnologia da sempre. Mi occupo di notizie, approfondimenti e guide dedicate al mondo Android e della tecnologia in generale. Mi piace la musica, amo anche il cinema e le serie TV. Ho scoperto Android con gli smartphone Nexus di Google, ma ho utilizzato anche iPhone per anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui