Il negozio che vende ciò che trova nei bagagli dimenticati

Il negozio che vende ciò che trova nei bagagli dimenticati

Esiste anche questo in USA: un negozio che cataloga ciò che i passeggeri dimenticano negli aeroporti. E poi lo rivende.

Già il nome della società è esaustivo. Infatti, si chiama Unclaimed Baggage (Bagagli non reclamati) ed è una società con sede in Alabama, lo stato di cui cantava anche Jim Morrison in Alabama Song. Ma è anche un negozio e ora ti spieghiamo tutto.

Che negozio è Unclaimed Baggage

Bene, con buona pace dei Doors, questa azienda è finita su giornali per la sua attività particolare. Infatti, raccoglie ciò che i passeggeri dimenticano negli aeroporti, lo cataloga pezzo per pezzo e lo rivende attraverso lo store online.

Di solito, bagagli persi e ritrovati ritornano ai legittimi proprietari dopo la richiesta degli stessi. Tuttavia, in certi casi restano abbandonati al reparto lost & found. Ecco che, per la legislazione americana, un negozio può adoperarsi per recuperare borsoni e tutto quello che non è più stato reclamato e ne vende il contenuto. La società in oggetto lo fa da ben cinquanta anni e da quest’anno ha aperto anche uno store online per poter vendere anche online.

Pensa che Unclaimed Baggage ha un magazzino di 4.600 metri quadrati a Scottsboro, in Alabama dove, dal 1970 cerca di recuperare ciò che non viene più reclamato dai passeggeri di compagnie aeree.

Di norma, una volta recuperato il bagaglio  si aspettano tre mesi per fare in modo che il legittimo proprietario si faccia vivo.

Nel caso in cui questo non avvenga (e capita per meno dello 0,03 per cento di tutte le valigie degli aeroporti), grazie ad accordi di acquisto di articoli non reclamati con le compagnie aeree nazionali e con altre compagnie di trasporto, prende in carico la merce,  la analizza e decide se quanto recuperato può essere rivenduto, donato ad associazioni o riciclato. Per darti un’idea, considera che ogni giorno vengono controllati circa settemila oggetti.

Tra tutti gli oggetti recuperati in 50 anni di attività, la società cita sul suo sito una maschera funeraria dell’Antico Egitto, un gonnellino di paglia hawaiano, un antico liuto, un serpente a sonagli vivo.

Tra tutto quello che la società mette in vendita, i dispositivi elettronici sono molto frequenti, come tablet e smartphone. La società suddivide la merce in base alle condizioni in cui si trova in Nuovo, Come Nuovo, Usato e Con Segni di Usura.

Ad ogni modo, se vuoi avere ulteriori informazioni basta andare sul sito ufficiale, link in basso sulla fonte. Purtroppo, la società non vende quanto recupera fuori dagli USA. Però, se hai modo di andare in USA, puoi sempre acquistare ciò che ti interessa online e fartelo recapitare ad un indirizzo sul suolo americano.

Il negozio che vende ciò che trova nei bagagli dimenticati

Fonte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui