Google rilascia il nuovo Backup Google One per tutti

Google rilascia il nuovo Backup Google One per tutti

Sta arrivando sugli account di tutti gli utenti la nuova versione Google One che riguarda i backup. Leggi per sapere di che si tratta.

Senza dare troppo fiato alle trombe, Google sta introducendo in silenzio una novità che si riferisce al sistema di backup per i dispositivi Android. Se non lo conosci, Google One è il sistema di backup in abbonamento di Big G. Scopriamo le novità introdotte e per quali utenti.

 

Logo Google One

Google One: le novità in arrivo

La prima cosa che balza agli occhi a chi ha già ricevuto la notifica è il cambio del nome, però ci sono anche altre novità sotto il cofano.

Infatti, il servizio di backup by Big G da oggi prende il nome di Backup by Google One. Probabilmente la scelta dipende dalla volontà di identificare meglio il tipo di servizio offerto, per essere più chiari.

Al momento non si notano grandi differenze nel servizio tra la versione a sistema e quella legata all’applicazione Google One, nel senso che i cambiamenti sono i medesimi per entrambe le versioni.

La sola differenza l’abbiamo vista nell’app Google One, dove è presente la funzione che permette di disabilitare il backup dei messaggi multimediali, mentre nella versione a sistema, almeno per il momento, è assente.

Google rilascia il nuovo Backup Google One per tutti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A breve, però, arriverà un vero e più completo restyling nella nuova interfaccia, come già si può vedere a questo link. Il cambiamento nell’interfaccia è abbastanza corposo e riguarda sia la versione da desktop sia l’applicazione.

Comunque, anche se la dicitura sembra si riferisca al servizio specifico One, queste novità vanno a coinvolgere tutti gli account Google, anche quelli di chi non ha sottoscritto un abbonamento a pagamento al servizio cloud finora. La distribuzione a tutti gli account dovrebbe essere effettiva entro qualche settimana.

Fonte

Per ricevere le news di tecnologia e tutti i nostri articoli puoi iscriverti gratis al nostro canale di Telegram. Se questo articolo ti è stato utile ricorda di accedere su Google News e mettere il blog tra i preferiti. Trovi i nostri podcast sul canale YouTube.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here