Google presenta Stack, la sua app per digitalizzare file

Google lancia una nuova app denominata Stack

Google mette in campo una nuova applicazione che può essere davvero utile in certe situazioni

Con questa nuova applicazione denominata Stack, Google va incontro ad un’esigenza davvero ampia che può riguardare lo studente universitario come l’utente che lavora in ufficio. Ed entrambi accomunati dall’esigenza di dover digitalizzare un documento.

Il fatto di digitalizzare un documento può tornare utile sia per organizzare meglio i propri appunti, sia per poter avere a disposizione un documento su dispositivi elettronici, in modo da ritrovarlo subito. Ecco che arriva, appunto Stack.

Ecco Stack, l’app di Google per digitalizzare i documenti

L’applicazione denominata Stack arriva da quella fucina interna a Google che si chiama Area 120. Stack consente, quindi, di digitalizzare qualunque documento e poi di salvarlo automaticamente su Google Drive.

Il merito di questa idea spetta al tale Christopher Pedregal, co-fondatore di Socratic, startup acquisita da Google qualche anno fa.

Ad oggi, Stack può scannerizzare e digitalizzare documenti di varie dimensioni, ad esempio fatture, ricevute di acquisto e la classica carta di identità. Questi stessi documenti vengono convertiti in file PDF. Però non è tutto, giacché Stack sfrutta l’intelligenza artificiale ed è in grado di trovare le parti più importanti di un testo. Se sei uno studente, pensa a quanto questo potrebbe esserti comodo per capire subito le parti più importanti di un testo.

Oppure, nel caso di una fattura Stack riesce ad identificare le informazioni più importanti, quali la data di scadenza, l’importo totale e altro.

Basta fare una fotografia al testo perchè Stack comprenda di quale tipo di testo si tratti e sia in grado di catalogarlo autonomamente in una categoria come Fatture, Assicurazioni, Lavoro, Banche, eccetera.

Tutto questo, però, non va contro la privacy, perchè Stack protegge ogni documento attraverso la lettura dell’impronta digitale o il riconoscimento del viso. L’app è già stata rilasciata sul Google Play Store. Invece non si sa nulla in merito all’arrivo su App Store.

Per ricevere tante notizie di tecnologia, guide per smartphone e tariffe telefoniche conveniente puoi iscriverti gratis al nostro canale di Telegram. Se questo articolo ti è stato utile ricorda di iscriverti al blog su Google News. Ascolta i nostri podcast sul canale YouTube.

Google presenta Stack, la sua app per digitalizzare file

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui