Come velocizzare un dispositivo Android

Come velocizzare un dispositivo Android

Se il tuo smartphone o tablet Android ha iniziato a rallentare, ecco alcuni consigli pratici per farlo tornare più veloce

Il fenomeno che porta al rallentamento dei dispositivi tecnologici è di attualità. Se ne è parlato già un paio di anni fa, quando varie associazioni hanno accusato Apple e Google di portare al rallentamento del sistema Android e iOS, aggiornamento dopo aggiornamento. Conosciuto come obsolescenza programmata, questo fenomeno è indiscutibile, ma è anche vero che si nota maggiormente su un dispositivo Android. Esistono, comunque, delle soluzioni che permettono di spostare in avanti il problema, finché non sarà indispensabile passare ad un nuovo dispositivo, smartphone o tablet che sia. Quindi, continua a leggere per poter mettere in pratica qualche suggerimento.

Come velocizzare smartphone e tablet Android

Come velocizzare un dispositivo Android

Aggiorna il software sul tuo dispositivo Android

Gli aggiornamenti non sono un vezzo, ma ogni aggiornamento porta miglioramenti alle prestazioni e anche alla sicurezza. Oltre che alla correzione di bug precedenti. Perciò, è bene aggiornare regolarmente il proprio dispositivo Android. Per farlo, segui il percorso Impostazioni > Aggiornamento di sistema e tocca Scarica e installa .

Aggiorna le app 

Lo stesso discorso vale per le applicazioni, perchè ogni aggiornamento di un’applicazione migliora la velocità di esecuzione, porta eventuali nuove funzioni e garantisce la correzione di bug. Ad esempio, se le applicazioni di Facebook o Instagram potrebbero sembrare lente, forse il problema è circoscritto alle app stesse, mentre iil dispositivo funziona normalmente. In questo caso, basta andare sul Play Store e aggiornare le app segnalate.

Disattiva animazioni

Se, poi, utilizzi un dispositivo che ha qualche anno (diciamo 4-5 anni), probabilmente non è più in grado di eseguire le animazioni Android come all’inizio. Per una questione di vetustà dell’hardware (ti piace detto così?). 

Di conseguenza, prova a disabilitare le animazioni. Prima, però, è necessario abilitare la modalità sviluppatore, se già non era attiva: vai su Impostazioni > Info sul telefono e scendi fino in fondo. Tocca Numero build per sette volte consecutive per abilitare la modalità sviluppatore sul tuo Android.

Ora, vai su Impostazioni > Sistema > Opzioni sviluppatore e scorri verso il basso fino alla sezione Disegno. Qui clicca su Scala animazione finestra e seleziona Animazione disattivata . Quindi vai su Scala animazione transizione e Scala durata animazione per selezionare le stesse opzioni.

Forse ti dovrai abituare, perchè l’interfaccia cambia inevitabilmente, ma a vantaggio della velocità generale.

Limita le app che vengono eseguite in background

Un’altra cosa a cui serve prestare attenzione è l’esecuzione in background delle applicazioni. Oltre a causare un maggiore consumo di batteria, questa funzione può rallentare il telefono o tablet. Se proprio non vuoi togliere questa funzione, puoi però scegliere di limitarla ad alcune applicazioni, se non a tutte. Anche per fare questo serve abilitare la modalità sviluppatore, come spiegato sopra. Una volta fatto, basta seguire il percorso Impostazioni> Sistema> Opzioni sviluppatore e scendere fino alla sezione App . Qui scegli la voce Limite processo in background e l’opzione che preferisci, interrompendo l’esecuzione di qualsiasi app in background o permettendo l’esecuzione in background da una a quattro app.

Ne soffrirà la batteria, comunque, perchè ogni volta che selezionerai un’applicazione il dispositivo dovrà eseguirla da capo per aprirla.

Libera spazio di archiviazione

Un principio elementare dice che più app hai installate, più spazio è occupato, più risorse sono richieste al dispositivo. Detto in parole semplici, se hai troppe applicazioni e dati memorizzati, un rallentamento ci può essere. Quindi, si consiglia di eliminare le app che non usi, magari scaricate per curiosità e utilizzate solo un paio di volte. A meno che tu non sia un collezionista di app, che le tieni a fare? Per farlo, premi l’icona dell’app e seleziona Disinstalla.

Ancora più semplice è scovare le app inutilizzate, vai su Impostazioni > Archiviazione > Gestisci spazio di archiviazione per andare all’app File di Google , dove trovi la voce Elimina app inutilizzate . Qui clicca su Seleziona app , scegli quale app disinstallare e tocca Disinstalla.

Ripristino delle impostazioni di fabbrica del dispositivo

L’ultimo consiglio sembra quasi quello di un kamikaze, farsi saltare in aria in assenza di altro, ma non è così. Semplicemente, se le altre soluzioni non hanno portano miglioramenti così evidenti, non ti resta che andare con il ripristino di fabbrica. Ricorda che questa opzione cancella tutti i dati presenti sul telefono, prima fai un backup e inizia con questa ultima scelta.  

Segui il percorso Impostazioni> Sistema> Opzioni avanzate> Cancella tutti i dati (ripristino dati di fabbrica) e segui le istruzioni sullo schermo.

Conclusioni

Questa guida non è definitiva, perchè non è escluso che nuovi aggiornamenti portino nuove funzioni dedicate. Tuttavia, per ora, questi sono gli unici consigli utili per rendere più veloce uno smartphone o tablet Android. La stessa Google ha creato una pagina dedicata a soluzioni per rendere più veloce un dispositivo Android, la trovi a questo link.

Per non perdere i nostri articoli puoi seguirci sul canale Telegram o su Google News. Non esitare a condividere le tue opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Rendi fluido lo smartphone Android in questo modo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui