Come scansionare foto e documenti in PDF su Android

Come scansionare foto e documenti in PDF su Android

Forse non lo sai, ma ci sono ottime app che ti permettono di farlo

Nell’utilizzo quotidiano, che sia per lavoro o per il privato, può capitare di dover salvare documenti o fotografie nel formato PDF perchè garantisce maggiore sicurezza. Per poter scansionare un documento e averlo nel to dispositivo Android in PDF di Adobe non deve chiedere miracoli, bensì affidarti alle applicazioni giuste.

Infatti, non hai bisogno di uno scanner né di una stampante multifunzione per poter digitalizzare i tuoi documenti cartacei. Ecco che in questa guida andremo a vedere cosa fare per convertire i tuoi documenti e le tue foto in PDF con il tuo dispositivo Android. Nel mare magnum delle applicazioni, ho scelto quelle che, per mia esperienza, sono le più affidabili, ovvero Google Drive, Adobe Scan e Microsoft Office Lens. Vediamo premi e difetti di ciascuna.

Come scansionare in PDF con Android

Microsoft Lens

Microsoft Lens è quella che io utilizzo per fare questa operazione ed è quella che preferisco. Non serve essere completamente integrati con la suite di Microsoft Office, perchè funziona ugualmente bene. Microsoft Lens è abbastanza veloce e semplice, grazie ad un’interfaccia semplicissima.

I suoi punti di forza principali sono:

  • Integrazione con altri servizi Microsoft/Office, ad esempio OneNote, OneDrive, Word e PowerPoint.
  • Compatibilità con Word.
  • Interfaccia semplice e veloce.

Puoi scaricare l’applicazione dal link che trovi qui sotto.

Microsoft Lens – Scanner PDF

Una volta scaricata da Play Store, basta avviarla e concedere le autorizzazioni necessarie.

Hai a disposizione tutti gli strumenti di cui hai bisogno. Sotto l’otturatore, ci sono diverse modalità tra cui puoi passare in base a ciò che stai scansionando. Finora io ho utilizzato la modalità “documento”, ma quando capita anche la scansione di biglietti da visita, foto. Sopra l’otturatore c’è il rullino della fotocamera, che offre un facile accesso alle immagini che hai già catturato con la fotocamera: tocca le immagini che desideri aggiungere, quindi tocca la freccia che vedi a destra dell’otturatore.

Quando hai il documento pronto nel mirino, puoi ritagliare e correggere l’immagine. Se devi aggiungere un’altra pagina al tuo documento, basta toccare il pulsante “Aggiungi nuovo” e ritorni nel mirino per aggiungere un’altra immagine: puoi ripetere il procedimento per tutte le volte che devi aggiungere una pagina a quel documento. Sono anche presenti dei filtri che permettono di convertire i documenti in bianco e nero e altre funzioni.

Nella parte superiore dello schermo, trovi a disposizione la maggior parte delle altre opzioni. Quando hai finito, tocca sulla voce”Fatto” per salvare il documento. Se lo salvi nella galleria del tuo dispositivo Android, viene salvato come immagine JPEG, ma puoi scegliere di salvarlo in un file PDF nella memoria del dispositivo. In alternativa, puoi inviare il file al tuo account OneDrive, PowerPoint o OneNote e puoi importare il file in Microsoft Word per convertirlo in testo.

Come scansionare foto e documenti in PDF su Android

Google Drive

Non può mancare a questa guida Google Drive. I motivi per preferire Google Drive sono i seguenti:

  • È semplice e facile da usare.
  • E’ presente di default su ogni dispositivo Android.
  • Sincronizza i PDF che crea su Google Drive.
  • Massima integrazione con l’ecosistema Google.

Google Drive

Se preferisci questa applicazione, per creare un file in PDF in Google Drive su Android devi fare in questo modo:

Dopo aver scaricato l’app, aprila e tocca il pulsante “+” che trovi nell’angolo, quindi premi su  “scansione”.

Puoi allineare il documento nel mirino, poi scatta la foto. A questo punto, Google Drive ti permette di rivedere e accettare o rifiutare la fotografia prima trasformarla in PDF. Se ti va bene, devi premere sul segno di spunta per importare il documento in bianco e nero in PDF.

Anche con Google Drive puoi aggiungere pagine cliccando su “+”, modificare, ritagliare, correggere, ruotare o rinominare la scansione attraverso il menu a tre punti che vedi in alto a destra. Fatte tutte le modifiche necessarie, tocca il segno di spunta in basso a destra. Google Drive ti chiederà dove salvarlo e come chiamarlo, infine premi su “Salva” nell’angolo in basso a destra.

Adobe Scan

Infine, se hai bisogno di funzionalità differenti da quanti ti può offrire Google Drive, compresa l’integrazione con le altre applicazioni di Google, Adobe Scan potrebbe essere quella che fa al caso tuo. I suoi vantaggi maggiori sono questi:

  • Riconoscimento ottico dei caratteri che trasforma i documenti scansionati in testo.
  • Compatibile anche con immagini/foto già salvate nella galleria.
  • L’acquisizione è automatica.

Scansione Adobe: scanner PDF, OCR

Il suo funzionamento è leggermente più macchinoso rispetto a quanto visto finora, per le due applicazioni precedenti.

Basta scaricare l’app, aprirla, concedere le autorizzazioni richieste pe ritrovarti nel mirino della fotocamera. Scorrendo a sinistra e a destra attraverso il menù in basso puoi scegliere la tipologia di documento. Accanto al pulsante di scatto dell’otturatore c’è il pulsante per l’acquisizione automatica che fa in modo che Adobe Scan scatti fotografie di documenti automaticamente appena vengono inquadrati. In alternativa, puoi ugualmente acquisire documenti manualmente attraverso il pulsante di scatto.

Se devo trovare un piccolo difetto, secondo me Adobe Scan non allinea  i bordi dei documenti come riesce a fare Microsoft Lens, però dà la possibilità di correggere il ritaglio.

Invece, se preferisci creare un documento PDF da documenti che hai già salvato in precedenza, devi toccare l’icona che trovi in basso a sinistra nella schermata di acquisizione.

Dopo aver letto questa guida, puoi scegliere quale di queste applicazioni utilizzare.

Per non perdere i nostri articoli puoi seguirci sul canale Telegram o su Google News. Non esitare a condividere le tue opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui