Come pagare con lo smartphone

5 validi motivi per pagare con lo smartphone

Hai mai provato ad utilizzare lo smartphone per fare un pagamento? Ecco perché dovresti farlo.

Gli smartphone si sono evoluti tantissimo negli ultimi dieci anni. Basta pensare ad iPhone e a tutte le funzioni che oggi permette di fare. Tra queste c’è anche il pagamento contactless, attraverso Apple Pay, ma se sei un utente Android puoi provare anche Google Pay, Samsung Pay e altri. Ci sono molti modi per pagare con lo smartphone. In questa guida ci focalizziamo sui due sistemi principali che sono Apple Pay per chi usa iOS e Google Pay per chi utilizza uno smartphone Android. Comunque, se utilizzi uno smartphone Android, puoi anche utilizzare Samsung Pay, Facebook Pay, WhatsApp Pay.

Cosa sono Google Pay e Apple Pay

Quindi, come pagare con lo smartphone? Parliamo di Apple Pay e di Google Pay. Si tratta di due sistemi di pagamenti similari, validi esclusivamente per chi utilizza uno smartphone Android e per chi ha un iPhone. Entrambi sfruttano la tecnologia NFC dello smartphone per permettere i pagamenti contactless direttamente dal dispositivo. La funzione NFC è indispensabile per pagare con lo smartphone, se il tuo smartphone non ce l’ha non è abilitato ai pagamenti digitali. Verifica questa funzione se devi acquistare uno smartphone nuovo, perchè non c’è la possibilità di implementare la funzione NFC se non è presente in quel modello di telefono da quando esce dalla fabbrica.

Quanto al loro utilizzo, Apple Pay è integrata nell’applicazione Apple Wallet, dove devi registrare la tua carta di credito. Invece, per Google Pay devi scaricare dal Play Store l’app Google Pay (ora si chiama Google Wallet) e registrare i dati della carta di credito che vorrai utilizzare.

5 validi motivi per pagare con lo smartphone

Abbiamo parlato dei vari sistemi di pagamento in articoli dedicati: Facebook Pay, Samsung Pay, WhatsApp Pay per esempio.

Come pagare con lo smartphone

D’accordo, ma come pagare con lo smartphone? Puoi utilizzare Apple Pay e Google Pay nei negozi ed esercizi commerciali in cui vedi i simboli per il pagamento contactless. In genere, puoi pagare con lo smartphone in ogni negozio dotato di POS automatico. Basta aprire l’app Google Pay (Google Wallet) o Wallet su iPhone, avvicinare lo smartphone al POS e il pagamento avverrà in automatico nel giro di qualche secondo. Invece, chi utilizza un modello di iPhone recente, devi seguire un’alternativa.

Pagare sui modelli di iPhone con Face ID

Infatti, chi usa un iPhone con il riconoscimento facciale FaceID, deve seguire questi passaggi:

  1. Premi due volte il tasto laterale.
  2. Quando viene visualizzata la tua carta di credito memorizzata, guarda iPhone per eseguire l’autenticazione con Face ID oppure inserisci il codice;
  3. Avvicina iPhone al lettore finché sul display del telefono non compare un segno di spunta.

Pagare con la carta di default sui modelli di iPhone con Touch ID

  1. Posiziona il dito su Touch ID.
  2. Avvicina la parte superiore di iPhone al lettore finché sullo schermo non compare la parola Fine e un segno di spunta.

Perchè pagare con lo smartphone?

I motivi che possono spingerti a pagare con lo smartphone sono più di uno. Eccoli.

  1. Comodità

Usare i servizi di pagamenti digitali per pagare con lo smartphone è comodo. Non serve più portarsi dietro una carta di credito, basta fare tutto con lo smartphone. Inoltre, puoi dimenticare il PIN della carta di credito, perché basta autenticarsi con lo smartphone per procedere al pagamento. Senza dubbio è comodo.

  1. Sicurezza

Pagare con lo smartphone è sicuro. In tempi di furti di identità, passare attraverso il FaceID o l’impronta digitale significa che anche in caso di smarrimento o furto del tuo smartphone, nessun altro può accedere alle tue carte. Cosa ben diversa in caso di furto della carta di credito fisica.

  1. Sicurezza in tempo di virus

Ammettiamolo, toccare banconote prese da altre mani può essere rischioso, basta ricordarlo in tempi di COVID. Sfruttare solo il tuo smartphone per pagare con lo smartphone garantisce una maggiore sicurezza anche da un punto di vista sanitario.

  1. Versatilità

Apple Pay o Samsung Pay sono sistemi adottati anche sugli smartwatch proprietari. Significa che puoi anche pagare attraverso il tuo smartwatch Apple Watch o Samsung Watch allo stesso modo in cui puoi pagare con lo smartphone. Allo stesso modo, dopo aver registrato la carta basta avvicinare lo smartwatch al POS dell’esercente. Comodo, no?

  1. Sistemi integrati

Apple Pay o Google Pay sono sistemi integrati, perché permettono non solo di pagare con lo smartphone ma anche attraverso Mac o tablet Android. Quindi, puoi pagare anche restando seduto al PC o al tablet, semplicemente schiacciando il tasto “Tocca per pagare“. Ulteriore comodità.

E tu sei solito pagare con lo smartphone? Facci sapere la tua opinione con un commento a questo articolo.

Continua a seguirci su Telegram, Google News, YouTube, TikTok, FlipboardTwitter , MastodonInstagramPagina Facebook e canale WhatsApp.

 

Articolo precedenteCome connettere e come attivare Samsung Galaxy Watch?
Articolo successivoJabra: arrivano gli update per gli auricolari Elite 8 Active ed Elite 10
Mapu ha fondato questo blog nel 2019, dopo aver collaborato con altri blog. Negli anni precedenti aveva pubblicato cinque libri, tra raccolte di racconti, saggi e romanzi. I libri che ha pubblicato sono disponibili in versione digitale su Amazon, Google Play Libri e Apple Books, mentre in edizione cartacea sono tutti editi da Prospettiva Editrice e in vendita sia su Amazon che sul sito dell'editore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui