Come liberare spazio su Gmail? I trucchi che in pochi conoscono

Come liberare spazio su Gmail? I trucchi che in pochi conoscono

Il trucco per liberare spazio dentro il tuo account Gmail

Gmail è diventato uno degli strumenti di comunicazione più utilizzati al mondo, grazie alla sua interfaccia intuitiva, alle sue funzionalità integrate e all’ampia capacità relativa allo spazio di archiviazione. Di contro, anche Gmail ha i suoi limiti in termini di spazio per ospitare i file, e quando lo si usa in modo massiccio si rischia di raggiungere presto il tetto massimo in termini di Giga, pari a 15. In sintesi, il rischio è di ritrovarsi improvvisamente a corto di spazio, con il pericolo di dire addio a file di una certa importanza. Esistono però alcuni trucchetti che ti eviteranno tutto ciò, e che ti aiuteranno ad aumentare o a liberare un bel po’ di spazio su Gmail.

Come liberare spazio su Gmail?

Innanzitutto, una premessa: lo spazio su Gmail, anche se apparentemente vasto, in realtà tende a ridursi piuttosto rapidamente per un motivo. Lo spazio viene infatti condiviso con altri servizi come Google Meet, Google Foto e Google Drive. Inoltre, Drive è stato progettato anche per contenere i file di backup di WhatsApp, oltre ad una serie di file molto grandi, che potremmo ad esempio utilizzare per lavoro o per lo studio. Quei famosi 15 Gb, dunque, possono riempirsi alla velocità della luce in determinate circostanze, specialmente a causa di file come foto, video e PDF.

Il primo metodo è agire aumentando lo spazio a propria disposizione, ma non è gratuito. Bisogna infatti sottoscrivere un abbonamento con Google One, che prevede diversi piani a costi differenti. Ecco una piccola panoramica:

  • Google One Basic: 1,99 euro al mese o 5,97 euro annui (100 Gb)
  • Google One Standard: 2,99 euro al mese o 8,97 euro annui (200 Gb)
  • Google One Premium: 9,99 euro al mese o 29,97 euro annui (2 TB)

Aggiungiamo il fatto che Google One, oltre ad avere un prezzo irrisorio, mette a disposizione degli utenti un’interfaccia particolarmente intuitiva per la gestione dei file e delle cartelle. Se sei disposto a spendere qualcosa, potrebbe essere la soluzione che fa per te. Viceversa, esistono dei trucchetti gratuiti utili per liberare lo spazio su Gmail.

Come liberare spazio su Gmail? I trucchi che in pochi conoscono

Come liberare spazio su Gmail?

Per liberare spazio nel tuo account Gmail ci sono alcune soluzioni che puoi intraprendere, non costano nulla se non qualche minuto davanti al computer o con il tuo smartphone o tablet in mano.

Elimina i file di grandi dimensioni

Una delle ragioni per cui lo spazio su Gmail si riempie così velocemente è la presenza di file che occupano una mole di Giga notevole. Questi dati devono essere eliminati dal proprio account Google, ed è semplicissimo farlo. Per prima cosa, bisogna accedere al proprio account su Google Drive, poi fare click sulla voce Archiviazione (menu a sinistra) e cliccare su Ordina, per ottenere un elenco decrescente in base alle dimensioni dei file. A quel punto non dovrai fare altro che selezionare i file più ingombranti, cliccare sull’icona del cestino e poi selezionare la voce “Elimina per sempre”, per farli sparire.

Ovviamente, prima di cancellarli, assicurati che non siano importanti. In caso contrario, effettua un backup dei file che potrebbero servirti in futuro. Infine, Google Drive è soltanto uno dei migliori servizi cloud attualmente a disposizione, dato che esistono diverse alternative.

Svuota la cartella Spam di Gmail

Un’altra azione davvero semplice, e utile per liberare spazio su Gmail, è svuotare la cartella Spam. Magari non lo sai, ma anche i messaggi indesiderati che Google scarta occupano dello spazio, e dato che lo spam in certi mesi è massiccio, potresti ritrovarti con una valanga di email che pesano sul tuo spazio di archiviazione. Il nostro consiglio è di eseguire una pulizia regolare a cadenza mensile o settimanale: in fondo è semplicissimo, dato che basta accedere alla sezione Spam su Gmail dal menu a sinistra, e infine pigiare il tasto Elimina.

Anche in questo caso, controlla che nella cartella dello spam non siano finiti dei messaggi rilevanti. Se ne trovi uno, aprilo e fai click sulla casella grigia “Segnala come non spam”. Questa azione sposterà il messaggio nella casella dei principali, ed eviterà che in futuro quel mittente possa finire fra gli indesiderati ancora una volta.

Comprimi i file più grandi

Il fatto che un file sia ingombrante non significa per forza che debba essere eliminato. Esistono dei programmi gratuiti e facili da usare che permettono di comprimere un file senza rischiare alcuna perdita, ma guadagnando al contempo un bel po’ di spazio. Uno dei programmi più famosi per comprimere i file è WinRAR, ma esistono anche delle validissime alternative come 7-Zip e il classico WinZip. Una volta zippati, potrai conservarli su Google Drive, sul computer o su un hard disk esterno, cancellando le copie originali da Gmail.

Continua a seguirci su Telegram, Google News, YouTube, TikTok, FlipboardTwitter , MastodonInstagramPagina Facebook e canale WhatsApp.

Articolo precedenteGoogle Messaggi abilita il supporto RCS in Italia
Articolo successivoAmazon Pay: come funziona e come iscriversi
Mapu ha fondato questo blog nel 2019, dopo aver collaborato con altri blog. Negli anni precedenti aveva pubblicato cinque libri, tra raccolte di racconti, saggi e romanzi. I libri che ha pubblicato sono disponibili in versione digitale su Amazon, Google Play Libri e Apple Books, mentre in edizione cartacea sono tutti editi da Prospettiva Editrice e in vendita sia su Amazon che sul sito dell'editore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui