Chromebook computer: cosa sono, cosa puoi farci e cosa no.

Cosa puoi fare con un Chromebook e cosa no

I computer Google sono chiamati Chromebook perché ruotano attorno al browser Chrome. Cerchiamo di capire cosa puoi farci e cosa no, rispetto ad un notebook tradizionale.

Negli ultimi tempi la fama dei notebook di Google è salita prepotentemente. Vuoi perchè la didattica a distanza ha reso necessario il collegamento da casa per ogni famiglia, vuoi per la voce secondo cui i Chromebook sono adatti a chi studia. Proprio per non creare confusione è meglio specificare alcune cose, giacché siamo tutti abituati ad utilizzare PC Windows. Invece, il mondo Chromebook è molto diverso e arrivare a casa con un Chromebook appena acquistato potrebbe essere una sorpresa spiacevole se non si conosce bene come funziona. Quindi, facciamo un pò di chiarezza.

Chromebook di Google è un computer completamente diverso dai PC tradizionali

I notebook Chromebook sono computer portatili basati sul sistema operativo ChromeOS che deriva da Linux e, anche se sono economicamente alla portata di tutti rispetto ad un Mac Apple, sono fatti a modo loro.

Il loro punto di forza è certamente il prezzo, però devi capire che l’idea di base di Google è quella di fornire all’utente un’esperienza orientata sul web.

Di per sé non è una cosa sbagliata, perché siamo abituati a navigare su browser e ad interagire attraverso i social, oltre a vedere film e video in streaming o su YouTube.

Fin qui tutto bene, però devi capire che un Chromebook fa tutto nel web e nel cloud, dimenticando il ‘’locale’’. Facciamo un passo indietro.

Il sistema operativo ChromeOS

ChromeOS è un sistema operativo per desktop connesso al cloud, pensato per un utilizzo online e su PC con risorse hardware limitate. Come detto, è un sistema che deriva da Linux e che è stato progettato direttamente da Google.

Certo, la sua prima versione aveva solo G Chrome e permetteva solo di navigare sul web, mentre oggi permette di fare qualcosa di più, ma non credere di poter fare tutto quello che fai con un computer tradizionale.

Perciò, cerchiamo di farti capire quali sono le limitazioni di un Chromebook rispetto ad un portatile tradizionale. consigliamo di leggere con attenzione, prima di correre ad acquistare uno.

Cosa puoi fare con un Chromebook e cosa no

Cosa si può fare con un Chromebook

  • Guardare film. Considerando che un chromebook ha le app Android installate, puoi vedere film da Play Movies, Netflix, Prime Video, NowTV o Disney+. Oltre che da chiavetta USB.
  • Utilizzare Microsoft Office (PowerPoint, Word, Excel ecc..): solamente attraverso le app e devi avere una licenza valida, personale o di lavoro.
  • Sfruttare le App del Play Store. La compatibilità con il Play Store è totale, quindi puoi installare sul Chromebook tutte le applicazioni che utilizzi sul tuo smartphone Android, per capirci.
  • Giochi: puoi giocare solamente attraverso il browser Chrome perchè non è possibile scaricare o installare giochi come su un normale PC.
  • Utilizzo offline: puoi utilizzarlo offline solo se hai installato applicazioni che permettono di farlo. Ovviamente se utilizzi applicazioni basate sul cloud, non potrai utilizzarle offline. Però, tante altre app come quelle di Google (Gmail, Drive e Google Calendar), Kindle, Dropbox o Evernote prevedono il salvataggio dei file direttamente sulla memoria del Chromeboook Suite Adobe (Photoshop, Illustrator, Adobe Premiere).
  • Adobe non è supportato e non trovi nemmeno app compatibili sul Play Store. Però puoi arrivare a Photoshop che è invece presente nativamente come app (Photoshop Express, Photoshop Mix, Photoshop Fix, and Photoshop Sketch).
  • Autonomia alta: grazie a poche risorse in locale e ad un’ottimizzazione sapiente, puoi utilizzare un Chromebook per una giornata intera.
  • Mobilità: proprio perchè ha senso se utilizzato con il cloud o con chrome, se giri per la città devi agganciarti a qualche hotspot Wi-Fi, altrimenti resti offline e ci puoi fare poco.
  • Tastiera fisica: utilissima come un qualunque PC, rispetto alla scomodità di un tablet.

E ora passiamo alla parte più dolorosa, cioè cosa non potrai mai fare con un Chromebook.

Cosa NON puoi fare con un Chromebook

  • Salvare i file in cartelle e sottocartelle:proprio perchè è nato sul cloud, devi per forza salvare i tuoi file su Google Drive e Google Foto. Altrimenti acquisti un Pc tradizionale.
  • Video-editing e gaming: con un Chromebook non puoi fare editing video né giocare a giochi come Fortnite attraverso app e software nativi.
  • Salvare molti file: come detto sopra, un Chromebook ha una capacità di memoria davvero minima, proprio perchè l’utente deve salvare tutto sul suo account cloud. Con uno storage di 32 GB o al massimo 64 GB, a seconda del modello, puoi salvare ben poco.
  • Utilizzare o copiare CD/DVD: puoi farlo con un lettore DVD/masterizzatore esterno con attacco USB.

E questo è tutto. Come vedi, un Chromebook è molto diverso come user experience rispetto ad un PC o notebook classico. Quindi, prima di correre su questa pagina di Amazon (dove trovi molti modelli e anche a buon prezzo) o in un negozio fisico, pensa bene a che utilizzo devi farci. Se hai deciso di acquistarne uno dopo aver letto questo articolo, ne trovi di vari produttori, come Asus, Samsung, Acer, Lenovo e HP, solo per citarne alcuni.

Per non perdere i nostri articoli puoi iscriverti gratis al nostro canale di Telegram. Oppure accedere su Google News e mettere il blog tra i preferiti. Se preferisci ascoltare i nostri podcast vai sul canale YouTube.

Articolo precedenteSmartphone: quale scegliere tra iOS e Android
Articolo successivoCome personalizzare l’app Fotocamera su Samsung Galaxy
Appassionato di tecnologia da sempre. Mi occupo di notizie, approfondimenti e guide dedicate al mondo Android e della tecnologia in generale. Mi piace la musica, amo anche il cinema e le serie TV. Ho scoperto Android con gli smartphone Nexus di Google, ma ho utilizzato anche iPhone per anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui