Apple TV+: la nostra prova del servizio streaming

Apple TV+: la nostra prova del servizio streaming

Abbiamo provato il servizio streaming di Apple che, benché sia nuovo e il catalogo sia limitato, ha comunque alcune proposte di qualità superiore

Apple ha lanciato ufficialmente Apple TV, il suo canale di streaming il 1 novembre 2019 e noi lo abbiamo provato di nuovo per capire se, anche in questo caso, la qualità dell’azienda di Cupertino sia stata rispettata o meno.

Apple TV+

Come già avviene per il servizio di musica Apple Music, anche in questo caso l’azienda permette all’utente di iscriversi gratuitamente per una settimana, in modo da provare il servizio e scegliere se aderire o disdire. Nel caso in cui l’utente non sia soddisfatto e voglia disdire il periodo di prova gratuito, può farlo entro il giorno precedente la data di scadenza. Terminato il periodo di prova, il costo è di 4,99€ al mese.

Chi acquista un nuovo dispositivo della stessa azienda, riceverà in regalo un anno di abbonamento gratis  e con il servizio ‘In famiglia’ con il quale fino a sei persone dello stesso nucleo famigliare possono condividere il medesimo abbonamento ad Apple TV+. Per farlo, basta accedere tutti utilizzando l’ID e la password personali.

Inoltre, questo servizio streaming non è strettamente legato all’ecosistema Apple, perché è disponibile anche su altre piattaforme, come le televisioni smart Samsung e anche alcuni modelli LG. Poi, è supportato da altri dispositivi, come Amazon Fire Stick e Rock. E’ poi possibile accedere al servizio anche da un browser web, tipo Chrome, basta andare alla pagina ufficiale. Invece, su iOS la Apple TV+ è parte integrante dell’app TV che è pre-installata sia in iOS13 sia in macOS Catalina.

Sul servizio si trovano i film che possiamo noleggiare e acquistare da iTunes, oltre ai titoli che già abbiamo acquistato. Purtroppo, almeno finora, l’offerta è limitata in Italia perchè i titoli disponibili sono pochi. Però, siamo sicuri che è solamente questione di tempo. Ad oggi, sono presenti solamente i contenuti originali creati da Apple stessa. Ad ogni modo, con le serie TV Apple Originals l’azienda ha fatto davvero un lavoro di ottima qualità perchè il materiale presente è di grande qualità. Si tratta di proposte che si possono vedere esclusivamente su questo servizio. Le prime quattro serie sbarcate su questa piattaforma sono state:

  • The Morning Show: una storia ambientata nel mondo degli show televisivi americani;
  • See: un film di fantascienza in cui la razza umana è diventata cieca a causa di una malattia contagiosa;
  • For All Mankind: racconta una storia legata all’esplorazione dello spazio;
  • Dickinson: racconta la biografia della scrittrice americana Emily Dickinson:

Inoltre, l’offerta è pensata anche per i bambini, a cui sono dedicate le seguenti serie:

  • Helpsters;
  • Snoopy nello spazio;
  • Ghostwriter;

La qualità audio e video è davvero alta, con tutti i contenuti fruibili in 4K HDR e audio Dolby. Anche il doppiaggio in lingua italiana è stato fatto bene.

Apple TV+: la nostra prova del servizio streaming

Valutazione finale

Il servizio streaming della mela è giovanissimo, ecco perchè le serie sono limitate, però l’azienda ha molti progetti per i prossimi mesi. Per quello che ha finora, il catalogo è fatto bene con proposte varie e interessanti. Infine, sono ottime sia la qualità video che quella audio. Per chi utilizza dispositivi Apple, il servizio richiede iOS 12.3 almeno, tvOS 12.3 almeno e macOS Catalina. A nostro avviso, tra i vari servizi in streaming questo è quello che ha la qualità più alta.

VOTO= 9

♥ Continua a seguirci su Telegram, Google News, YouTube, TikTok, FlipboardTwitter o Instagram. Facci sapere le tue opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli◊.

Articolo precedenteAmazon: tutti i prodotti Apple in un’ offerta imperdibile
Articolo successivoCome rendere più veloce Windows 10
Appassionato di tecnologia da sempre. Mi occupo di notizie, approfondimenti e guide dedicate al mondo Android e della tecnologia in generale. Mi piace la musica, amo anche il cinema e le serie TV. Ho scoperto Android con gli smartphone Nexus di Google, ma ho utilizzato anche iPhone per anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui