Le app per rendere unico il tuo smartphone

0
100
Le app per rendere unico il tuo smartphone

Puoi seguire WhatsTech anche su Google News, selezionandolo tra i preferiti cliccando sulla stellina ✩ o leggendo gli articoli dal canale Telegram o ascoltando i podcast sul canale YouTube.

Ecco le app che rendono davvero utile il tuo smartphone

Quando si acquista uno smartphone nuovo, sia uno Android o iOS, ci sono già molte app installate di default. Però, per poter gestire al meglio le potenzialità dei vari dispositivi, sia per lavoro sia per il tempo libero, possiamo scegliere di installare altre app che permettono di rendere unico il nostro smartphone o tablet. Abbiamo analizzato varie proposte e le abbiamo suddivise per categoria.

Utilità

Iniziamo subito con un pezzo da novanta. Si tratta dell’app Microsoft To Do. Gratuita per Android e per iOS, è la versione migliorata di Wonderlist ed è utile per chi deve segnarsi impegni e cose da ricordare. Il suo vantaggio è che è sicuramente più pratica di Calendario e di Promemoria che troviamo su Google e su Apple. Ecco i link per scaricarla da Play Store e da App Store.

Le app per rendere unico il tuo smartphone
La schermata di Microsoft To Do

Invece, per chi ha a che fare spesso con documenti in formato PDF, proponiamo due valide alternative. In primis, Acrobat Reader, ideata dall’azienda che ha inventato i PDF, non ha bisogno di presentazioni. Chi ha iOS può optare per PDF Expert7 di Readdle, disponibile sia gratuita sia in versione premium a 7,99€, basta andare a questo link per scaricarla.

Un’app davvero utile è Yoink, purtroppo disponibile solo per iOS. Anche se è a pagamento, 6,99€ una tantum, li vale tutti, perchè permette di trascinare qualunque file al suo interno, dalle immagini agli indirizzi web e di poterli spostare da un’app ad un’altra facendo un semplicissimo drag and drop. Dà il meglio di sé su un iPad, visto che su iPhone non è possibile trascinare un file. Può essere scaricata da questo link ufficiale.

Le app per rendere unico il tuo smartphone

Invece, chi ha decine di password da memorizzare può affidarsi ad un’app denominata Dashlane che è disponibile sia per Android sia per iOS. Nella versione gratuita permette di memorizzare fino a 50 password, però permette di memorizzare anche i dati delle carte di credito e altre cose. Inoltre, tutti i dati vengono crittografati e l’app riesce a capire quanto le nostre password sono deboli o sicure. La versione a pagamento permette la sincronizzazione tra dispositivi, la VPN integrata e il Dark Web Monitoring. Disponibile a questo link da cui poterla scaricare per Play Store e per App Store.

Un’app evergreen è Evernote che è un must per chi desidera prendere appunti e inserire contenuti da qualsiasi fonte. Si possono poi condividere e sincronizzare con tutti i dispositivi collegati al nostro account. La versione gratuita permette di mantenere sincronizzati solamente due dispositivi, ma ad esempio se si vogliono passare appunti dallo smartphone al tablet va più che bene la versione gratuita. Si può scaricarla per Android da questo link e da App Store da questo link.

Gli smartphone moderni hanno delle fotocamere eccezionali che permettono di scannerizzare anche i documenti. In questo senso, una app davvero buona è Scanbot. Disponibile gratuita e anche in versione premium, è pratica e veloce, oltre ad essere compatibile con alcuni dei maggiori servizi cloud per archiviare i documenti. Disponibile per Android e per smartphone iOS.

Infine, per il lavoro come non avere la suite iWork di Apple (Pages, Numbers e Keynote). Però, se si ha la necessità di condividere file con dispositivi diversi da iOS ecco le corrispettive di Google, ovvero Google Docs, Fogli (Sheets) e Slides che sono disponibili per entrambi i sistemi operativi.

Servizi

Ora passiamo a quel settore che ha reso floridi i bilanci delle varie aziende tecnologiche, cioè l’archiviazione dei dati. Premesso che ogni azienda ha sviluppato il suo, consideriamo migliore quello di Google, ovvero Google Drive, perchè garantisce ben 15 GB di spazio gratuitamente, contro i 5 GB di Apple. Certo, chi ha un iPhone può scegliere di mantenere entrambi. Google Drive è disponibile per Android da Play Store e per iOS da App Store.

Le app per rendere unico il tuo smartphone

Chi è spesso in viaggio per lavoro o, comunque, fuori casa ha bisogno di collegarsi agli hotspot Wi-Fi pubblici che forniscono una connessione dati. Per garantire una privacy adeguata, è meglio affidarsi ad un servizio VPN che ci protegge da eventuali hacker. Il servizio che ci aiuta in questo caso è l’app denominata ExpressVPN che unisce la privacy alla sicurezza  e offre uno dei servizi di server maggiore al mondo (più di 2.000 server distribuiti su 148 sedi in 94 paesi diversi). ExpressVPN è un servizio che è a pagamento, costa 12,95€ al mese e si limita al massimo a tre connessioni alla volta.  Però, se si sceglie l’abbonamento annuale, il costo scende considerevolmente. Scarica ExpressVPN da Play Store e da App Store.

Passiamo poi alla musica. Se non si vuole intasare la memoria del proprio smartphone, è bene affidarsi a servizi di streaming che consentono di ascoltare migliaia di brani. Le maggiori aziende hanno sviluppato servizi analoghi, ma la sfida se la contendono Apple Music, Google Play Music, Amazon Music e Spotify. In linea generale, è bene scegliere il servizio in base al tipo di dispositivo che si utilizza e al costo mensile. Per quanto riguarda il menù e la gestione dei brani, attualmente il servizio migliore è Spotify, mentre quello più indietro è Apple Music.

Infine, per quanto riguarda lo streaming video, la scelta è tra Amazon Prime Video, Apple TV+ e Netflix. Qui, la migliore è ancora Netflix, anche se la neonata Apple TV+ sta crescendo di qualità mese dopo mese. Ad oggi Apple non ha rilasciato l’app di Apple TV+ per dispositivi Android. Netflix propone un catalogo enorme, con vari tipi di abbonamento mensile, anche con la possibilità di condividere l’abbonamento su più dispositivi, comodo per le famiglie.

Terminiamo questa guida pensando agli ebook. anche in questo caso le scelte sono molteplici, però preferiamo affidarci direttamente al servizio Amazon Kindle, vuoi per la qualità del servizio, vuoi per lo smisurato catalogo di libri. Oltre al fatto che si tratta dell’unico servizio che propone un abbonamento mensile denominato Kindle Unlimited.

Le app per rendere unico il tuo smartphone

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui